Home / ateneo / NEWS SENATO ACCADEMICO & CDA: Esami Sessione Estiva, Calendario, Biblioteca Architettura, Voto Contrario degli Studenti al Regolamento Tasse

NEWS SENATO ACCADEMICO & CDA: Esami Sessione Estiva, Calendario, Biblioteca Architettura, Voto Contrario degli Studenti al Regolamento Tasse

Nei giorni di lunedì 27 e di martedì 28 si sono tenute le sedute del Senato Accademico e del Consiglio di Amministrazione UniPa, con importanti novità che si riflettono sugli studenti.

Nella seduta del Senato Accademico, alla presenza dei nostri rappresentanti, si è discusso:

  1. Elevato numero di bocciature rilevate negli esami di lingua inglese tenuti dal CLA:
    per ovviare al problema sollevato dagli studenti, che hanno segnalato come il numero di studenti che superino il Test di Inglese, tenuto dal CLA, sia notevolmente basso, dopo una verifica fatta dall’amministrazione che conferma questa anomalia, il Senato Accademico, visto che dai dati riscontrati emerge la mancata frequenza degli studenti alla lezioni e che vi è disparità tra i metodi di valutazione degli insegnanti, dispone l’acquisto e la messa a disposizione gratuita agli studenti di una piattaforma e-lerning che permetta di seguire più comodamente i corsi e determina una nuova modalità di esame che grazie ad un supporto informatico sarà uguale per tutti e, quindi, non ci saranno più differenze tra i parametri di giudizio, il tutto volto a fare aumentare il numero di studenti che supera l’esame;
  2. Prolungamento orario di apertura sala Studio ed. 4 Architettura:
    in seguito alle richieste del nostro rappresentante degli studenti, il Direttore Generale comunica che è stato trovato l’accordo con il personale e che a giorni provvederà a trasferire al Dipartimento le risorse necessarie per attivare il servizio. Come studenti proveremo ad accelerare il procedimento in modo da rendere il servizio effettivo già da questa sessione di esami;
  3. Data in cui si può sostenere l’ultimo esame per gli studenti laureandi triennali con la nuova prova di laurea:
    Su accoglimento dell’istanza dei nostri rappresentati, l’amministrazione fa sua la proposta e comunica che gli studenti potranno sostenere esami fino al 12 di luglio e che le prove finali, con la nuova modalità, si svolgeranno dal 13 al 17 luglio;
  4. Date esami sessione estiva:
    Il nostro rappresentante Vincenzo Calarca fa notare che pochissimi corsi di studio hanno rispettato il termine di 30 giorni prima degli esami per pubblicare le date del calendario di esami della sessione estiva, e che ancora ad oggi alcuni corsi di laurea non hanno emanato un calendario completo degli esami, inoltre viene sottolineato come i professori, nel calendarizzare gli esami, abbiano concentrato gli stessi nei primissimi giorni della sessione e sostanzialmente hanno fatto in modo che per certi appelli la sessione finisse l’8, il 7 o addirittura il 2 luglio, eludendo il calendario didattico di ateneo che prevede esami fino al 19 luglio.
    Il magnifico da pienamente ragione allo studente e dichiara di procedere subito alla disposizione di una nota da inviare ai coordinatori dei ccs e ai manager didattici in cui li esorterà a pubblicare immediatamente i calendari degli esami completi e di rivedere le date degli esami in modo da spalmarli su tutto l’arco temporale che va dal 10 giugno al 19 luglio.
    Vi preghiamo di segnalarci, tramite la nostra pagina fb Onda universitaria, tutti i casi in cui c’ho non si verifica in modo da poter continuare nelle sedi opportune a difendere i diritti dei nostri colleghi.
  5. Viene infine bocciata la nostra richiesta di fare sostenere esami a tutti i laureandi fino alla data ultima del 19 luglio e non come da calendario didattico fino al 12 luglio.

Durante la Seduta del Consiglio di Amministrazione si è soprattutto lavorato al nuovo regolamento tasse.

Nella fattispecie il nostro Consiglio degli Studenti (CDS), pervenuta dall’ateneo la bozza di tale regolamento, si è riunito il 24 Maggio ed ha analizzato ogni articolo, discutendo delle variazioni inserite dall’ateneo e stilando le proprie proposte da presentare alla commissione del consiglio di amministrazione che successivamente si è riunito.

In particolare dalla bozza le modifiche presenti sono:

  • Un aumento dello 0,8% DOVUTO agli incrementi ISTAT (necessariamente dovute), nessun aumento è stato predisposto da parte dell’amministrazione.
  • Un aumento del contributo onnicomprensivo per coloro che si iscriveranno a tempo parziale nella misura dell’80%. IL Consiglio degli Studenti CHIEDE di ridurre tale percentuale al 60%.
  • Chi non presenta l’ISEE finisce provvisoriamente in 14° fascia di reddito. IL CDS CHIEDE di essere inseriti invece un una fascia di reddito inferiore e DI METTERE PER ISCRITTO nel regolamento che successivamente la presentazione dell’isee (entro il 24 dicembre) si riceverà una restituzione qualora sarà dovuto da parte di UNIPA, o comunque un conguaglio tasse. Inoltre di rateizzazione il contributo omnicomprensivo in due rate, la prima entro il 30 novembre e la seconda entro il 30 dicembre. Bollo e tassa regionale, invece, vengono pagati entro le scadenze già definite dal regolamento
  • Di inserire nell’articolo 3 riguardante gli esenti dal pagamento il riferimento alla DELIBERA NUMERO 50 DELLA SEDUTA DEL CDA DEL 18/10/2017
  • Il CDS chiede di eliminare la richiesta inserimento nelle graduatorie per i test di accesso a corsi di laurea a numero programmato locale € 25,00

DI FONDAMENTALE IMPORTANZA RISULTA ESSERE LA RICHIESTA DEL CDS DI ESPANDERE LA NO TAX AREA DA 13MILA € SINO A 23MILA €.

A tal proposito il 27 Maggio si è riunita la commissione del Consiglio di Amministrazione (CDA) durante la quale si è presa visione delle proposte indicate dal CDS. In particolare si evince la problematica dell’espansione della NO TAX AREA da 13mila € a 23mila € poiché non è ancora noto quale possa essere l’impatto sul piano economica andando incontro a questa richiesta. Il nostro Consigliere di Amministrazione, Rosario Signorino Gelo, ha dunque richiesto a questo punto di far pervenire alla suddetta commissione i dati degli iscritti (garantendo la privacy) sulla base dei quali gli uffici hanno redatto la bozza proposta. Questo affinché la rappresentanza studentesca e il consiglio di amministrazione possa avere, numeri alla mano, un quadro chiaro per deliberare in maniera oggettiva, efficace ed efficiente il Regolamento tasse per l’a.a. 2019/20.
Oggi, 28 Maggio si è tenuto il Consiglio di Amministrazione in cui il nostro Consigliere ha continuato ad avanzare le seguenti richieste:

  • Offrire agli studenti la possibilità di effettuare il pagamento in 3 rate, versando entro il 30 settembre soltanto la tassa regionale e l’imposta di bollo equivalenti a 156€, di versare in altre due rate entro il 24 dicembre il contributo onnicomprensivo, tale richiesta non viene però accolta positivamente

Il Consiglio di amministrazione in questo momento riunito ha deciso che:

  1. Il contributo di chi si iscrive a tempo parziale sarà nella misura del 75%
  2. Sono stati tolti i 25 euro per l’immissione in graduatoria per chi parteciperà al test di ammissione ai corsi di studi a numero programmato

LA RAPPRESENTANZA STUDENTESCA, NONOSTANTE ALCUNE DELLE PROPOSTE SIANO STATE ACCETTATE, TUTTE LE ALTRE SONO STATE RESPINTE MOTIVO PER CUI I RAPPRESENTANTI HANNO DATO VOTO CONTRARIO A QUESTO REGOLAMENTO TASSE.
PER IL SECONDO ANNO CONSECUTIVO L’AMMINISTRAZIONE SI APPRESTA AD APPROVARE IL REGOLAMENTO SULLA CONTRIBUZIONE STUDENTESCA, COME PER IL CALENDARIO DIDATTICO DI ATENEO, CON IL VOTO CONTRARIO DEGLI STUDENTI.

 

Per maggiori info seguiteci sulla nostra pagina ufficiale Onda universitaria.


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *